Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

ASCOLI PICENO

     ISMLDemo

I FIORI DEL MALE

L’idea di realizzare una mostra sulle donne ricoverate in manicomio durante il periodo fascista è nata dalla volontà di restituire voce e umanità alle tante recluse che furono estromesse e marginalizzate dalla società dell’epoca. 
Durante il Ventennio si ampliarono i contorni che circoscrivevano i concetti di emarginazione e di devianza e i manicomi finirono con l’accentuare la loro dimensione di controllo e di repressione; tra le maglie delle istituzioni totali rimasero imbrigliate anche quelle donne che non seppero esprimere personalità adattate agli stereotipi culturali del regime o non assolsero completamente ai nuovi doveri imposti dalla “Rivoluzione Fascista”. 
Ci è sembrato importante – spiegano i curatori della mostra - raccontare le storie di queste donne a partire dai loro volti, dalle loro espressioni, dai loro sguardi in cui sembrano quasi annullarsi le smemoratezze e le rimozioni che le hanno relegate in una dimensione di silenzio e oblio. 
Alle immagini sono state affiancate le parole: quelle dei medici, che ne rappresentarono anomalie ed esuberanze, ma anche le parole lasciate dalle stesse protagoniste dell’esperienza di internamento nelle lettere che scrissero a casa e che, censurate, sono rimaste nelle cartelle cliniche.
Il manicomio, in questo senso, è stato un osservatorio privilegiato dal quale partire per analizzare i modelli culturali – di matrice positivista - che hanno storicamente contribuito a costruire la devianza femminile e che durante il Ventennio furono ideologicamente piegati alle esigenze del regime.
Il lavoro di ricerca e di valorizzazione condotto su questi materiali ha permesso così di recuperare
una parte fondamentale della nostra memoria e di restituirla alla collettività.
La mostra ha ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i Beni e le attività culturali, della Regione Abruzzo.

Mostra a cura di Annacarla Valeriano e Costantino Di Sante

L'Istituto ha provveduto alla pubblicazione del catalogo



Leggi tutto

Seminario LE RADICI DELL'ODIO: ANTISEMITISMO E RAZZISMO

Seminario realizzato dall' Isml con l'Istituto "G.Mazzocchi" che si aprirà, in occasione della Giornata della Memoria 2017,  venerdì 27 gennaio 2017 a partire dalle ore 15,00 nella sala conferenze della Cartiera Papale secondo il seguente programma:

Antisemitismo e razzismo  - Tommaso dell'Era (Università della Tuscia Viterbo)

Le Leggi razziali  - Costantino Di Sante (ISML Ascoli Piceno)

La persecuzione nazi-fascista dell'alterità - Natascia Mattucci (Università di Macerata)

Sommersi e salvati. Una famiglia perseguitata. Un esempio di percorso didattico sulla Shoah - Donatella Giulietti (Ass. Clio 92)

Proiezione del cortometraggio "Helena"  introdotto Alberto De Angelis

Presiede i lavori Antonio D'Isidoro ( Università di Macerata) 

Le sessioni successive si svolgeranno il 3 e 4 marzo 2017 secondo il programma allegato.

Leggi tutto

Presentazione del libro "DECENNIO ROSSO"

 

Leggi tutto

Il diritto di voto, un cammino verso la parità


 

Leggi tutto

Altri articoli...